172017Ott

Quante emoji utilizziamo al giorno?

Facebook ha stimato che nell'arco di una giornata vengono mandate in media 60 milioni di emoji e circa 5 milioni su Messenger. 

10 emoji più usate

L'emoticons più utilizzata su Facebook è la faccina che sorride con le lacrime di gioia; poi troviamo la faccina con gli occhi a cuore e al terzo posto la faccina che manda il bacio con il cuore.

Abbiamo poi la faccina che si rotola dalle risate. E' conosciuta anche con l'acronomo ROFL (rolling on the floor laughing).

Nella classifica delle 10 emoji più usate al mondo l'unica non-faccina è il cuore rosso ❤️.


L'utilizzo delle emoji varia da paese a paese.

Per quanto riguarda il social Network Facebook, in Italia l'emoji più usata è quella della faccina che manda il bacio a forma di cuore. Anche in Spagna è la più diffusa. Negli Stati Uniti, Indonesia e Inghilterra si manda più frequentemente la risata. In Messico e Brasile troviamo la faccina con gli occhi a cuore. 

Su Messenger spopolano i cuori rossi, non sono nella versione più classica.

Emoji più usate nel mondo

Emojitracker analizza le emojis più utilizzate in tempo reale su Twitter. Qui vediamo, oltre a quelle più diffuse, anche le emoji che vengono inviate pochissimo. Andando dunque in fondo alla classifica, le emoji meno usate sono il simbolo per le lettere a,b,c,d - sia in minuscolo sia in maiuscolo-, il simbolo dell'acqua non potabile e la funivia.

I numeri a fianco a ciascun simbolo indica il numero di volte che è stata utilizzata.

Emoji meno usate

Le emoji possono essere interpretate in diversi modi

L'emoji sono diventate una delle lingue più utilizzate al mondo. Le emoji vengono spesso utilizzate al posto di parole e frasi, ma questi piccoli simboli possono anche essere fraintesi o mal interpreati. Non vengono utilizzate solo per le comunicazioni personali, ma compaiono sempre più frequentemente anche nei messaggi di lavoro. 

Le emoji sono utilizzate su tutte le varie piattaforme, da Apple ad Android, e il loro aspetto può variare leggermente, così come anche l'intepretazione tra i vari paesi e culture

Una società a Londra ha pubblicato perfino un annuncio di lavoro per un "traduttore di emoji". 

Le emoji più fraintese

Emojipedia raccoglie e analizza tutte le emojis utilizzate, descrivendone il vero significato e da quale anno viene utilizzata. 

Emoji Confused face

Questa faccina viene spesso usata per indicare noia o delusione. 

In realtà il significato che vuole trasmettere è quello della confusione. E' perplesso per una certa situazione.

In alcune piattaforme compaiono le sopracciglia che accentuano il sentimento di confusione. 

E' in uso dal 2012. 

Emoji manda bacio

Questa emoji ha una doppia interpretazione. 

Il significato più conosciuto è quello della faccina che manda un bacio. 

Ma può essere anche una faccina che sta fischiando. Secondo questa seconda versione, il messaggio che manda è "sono innocente, fingo di non aver combinato nulla". 

E' in uso dal 2012.

Emoji annoiato

Questa faccina non indica uno stato influenzale nè uno starnuto.

La bolla che esce dal naso è la "bolla di sonno". Va usata per esprimere noia, poco interesse per ciò che succede, per indicare che si è annoiati.

E' usato nei manga giapponesi per indicare un personaggio che dorme. 

E' in uso dal 2010.  

Emoji che ringrazia

Nella cultura giapponese, le due mani congiunte indicano "per favore" o "grazie". 

Altri modi per cui viene usato questo simbolo, ma in maniera errata, è per una richiesta disperata, una preghiera o due mani che si battono il cinque. 

Emoji: nuove uscite per iOS

In occasione della giornata mondiale delle emojis, che viene celebrata il 17 luglio, erano state annunciate nuove emoji che sarebbero state rilasciate con il sistema operativo iOS 11.

Tra le new entry, abbiamo la faccina che fa il segno di far silenzio, la mamma che allatta, personaggi gender neutral, vestiti, cibi (tra cui il biscotto della fortuna), animali (come ad esempio dinosauro, giraffa, zebra), persone e creature fantastiche quali vampiri, maghi e sirene. C'è poi il cuore di colore arancione e il segno “ti amo” nella lingua dei segni americana.

Nuove emoji per iOS 11

Le emoji le troviamo anche off-line

Oltre che nei nostri smartphone, tablet e computer, le emoji le ritroviamo anche al cinema. 

Il 28 settembre è uscito al cinema il film di animazione The Emoji Movie. 

Il protagonista del cartone è Gene, un emoji triste poichè si sente diverso: è infatti l'unico in grado di fare più espressioni, non solo una. 

Decide di fare un viaggio alla ricerca di se stesso. 

E troviamo le emoji anche tra le bevande. 

In questi giorni Acqua Lete ha introdotto nel mercato le bottigliette da mezzo litro, che permetterà al consumatore di scegliere la bottiglia che in ogni momento rappresenta il proprio stato d’animo o quella in grado di trasmettere un’emozione ad un amico o familiare.