32018Apr

Un ulteriore capitolo si aggiunge alla storia del voucher digitalizzazione.

La richiesta del voucher digitalizzazione sembra una serie TV in cui esce un nuovo episodio ogni tre settimane. E' una serie TV piuttosto misteriosa poichè vengono lasciati tante aree in sospeso e, nonostante le richieste di delucidazioni, le risposte sono piuttosto frammentarie. 

Vediamo dunque l'episodio del 29 marzo 2018. L'uscita del prossimo episodio non è ancora stata programmata. 

Voucher digitalizzazione PMI

Quando presentare la richiesta del Voucher Digitalizzazione?

Con decreto direttoriale 29 marzo 2018 è stata fissata la data a partire dalla quale è possibile presentare la richiesta di erogazione del Voucher.

Le richieste di erogazione possono essere presentate a partire dal 14 settembre 2018.

Le richieste dovranno essere inserite nell’apposita sezione “Voucher digitalizzazione” del sito web del Ministero dello Sviluppo Economico.  Non si possono presentare le richieste oltre il 14 dicembre 2018.

Ricordiamo che le spese connesse all’intervento di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico possono essere effettuate successivamente alla data del decreto direttoriale 14/03/2018.

Inoltre tali spese devono essere ultimate non oltre sei mesi dalla data del 14/03/2018 (quindi non oltre il 14/09/2018). Per data di ultimazione si intende la data dell’ultimo titolo di spesa ammissibile, ancorché pagato successivamente. I pagamenti dei titoli di spesa devono, comunque, essere effettuati prima della presentazione della richiesta di erogazione.

Qual è l'importo erogato per ciascuna PMI ammissibile?

Non si sa ancora l'importo a cui ha diritto ogni PMI!

Il 14 marzo 2018 sono stati pubblicati gli elenchi regionali delle imprese a cui risulta assegnabile il Voucher per la digitalizzazione.

Gli elenchi non riportano l’importo del Voucher assegnabile a ciascuna impresa in quanto, al momento, il MISE sta verificando la possibilità di integrare la copertura dell'intervento con ulteriori risorse finanziarie.

Sulla base delle oltre 90.000 domande presentate sullo strumento agevolativo sarebbe, infatti, assegnabile con la dotazione finanziaria attualmente disponibile un Voucher pari in media al 16 per cento dell’importo richiesto dalle imprese. La verifica della disponibilità di ulteriori risorse finanziarie è diretta a incrementare l’importo del Voucher assegnabile a ciascuna impresa, al fine di determinare un contributo significativo e favorire così la realizzazione dei progetti di digitalizzazione e ammodernamento tecnologico programmati dalle imprese.

In ogni caso, con la pubblicazione del predetto decreto 14 marzo 2018 le imprese possono cominciare ad effettuare le spese previste nei progetti agevolati.

Il MISE ci conferma che il provvedimento contenente l’indicazione degli importi assegnabili verrà pubblicato non appena definita la dotazione finanziaria che sarà possibile destinare complessivamente all'intervento e una volta svolte le verifiche e gli adempimenti previsti dal decreto interministeriale 23 settembre 2014.

Per essere sempre aggiornato e per seguire i prossimi episodi di questa storia infinita iscriviti alla nostra pagina Facebook e Linkedin